USTIONI

Le ustioni sono lesioni del tessuto cutaneo provocate con il calore (fiamme, liquidi bollenti..) o da sostanze chimiche a carattere caustico (acidi, insetticidi e solventi). Le ustioni vengono divise a gradi:

  • Ustioni di 1° grado: la cute appare arrossata e gonfia, il dolore è simile a quello di una scottatura solare; guarisce in 2-5 giorni senza lasciare traccia.
  • Ustioni di 2° grado: penetrano attraverso il primo strato di epidermine e danneggiano il secondo; la pelle è rossa, chiazzata e si formano bolle, il dolore è intenso e guarisce in 15 giorni.
  • Ustioni di 3° grado: raggiungono tutti gli strati della pelle, rivelando zone carbonizzzate e annerite, oppure secche e bianche; potrebbero esserci dolori lancinanti oppure, proprio perché la lesione ha distrutto le terminazioni nervose, pochissimo dolore dopo quello iniziale. Queste ustioni sono sempre gravi perché si infettano facilmente.


Per le ustioni leggere allontana la vittima dalla fonte dell'incidente e per le ustioni causate da calore, raffredda la parte colpita. Nel caso di abiti in fiamme, impedire all'infortunato di correre (per non favorire la combustione) e spegni il fuoco con getti d'acqua oppure avvolgendo la persona in una coperta per soffocare le fiamme.

  • Sciacqua o immergi in acqua fredda la parte ustionata per almeno 20 minuti per ridurre gli effetti del calore immagazzinato. Evita di toccare le ustioni.
  • Se non si sono formate vesciche, stendi una pomata per le ustioni. Copri la zona con una medicazione di diversi fogli di garze sterili posti uno sull'altro.
  • Se si sono formate delle vesciche, coprile con una garza sterile per evitare il contatto con l'aria e prevenire le infezioni. Non applicare pomate né oli.
Copyright © 2017 - Croce Rossa Italiana - Comitato di Orte - Via del Campo Sportivo nr. 23 - 01028 - Orte (VT) - Tel. 0761.490145 - P.I. e C.F. 02133560561