SHOCK E PERDITA DI COSCIENZA

Lo shock è uno stato di insufficienza circolatoria del sangue, provocata dall'incapacità del cuore di pompare il sangue ad una pressione normale.

Può essere causata da una forte emozione, un trauma violento, un trauma interno, un'emoraggia, un'ustione,un congelamento, certi farmaci o una puntura di insetti a cui si è allergici.

SINTOMI: Pallido, freddo, sudadiccio, il polso frequente e superficiale, il respiro superficiale, frequente o irregolare. Il ferito è  spaventato, apprensivo, con una confusione mentale e sopore.

  • Chiama il medico e la più vicina ambulanza.
  • Se l'infortunato è cosciente sdraialo in posizione supina con i piedi sollevati di circa 30 cm da terra e il capo di lato.
  • Nel caso di lesione alla testa o al petto, solleva la testa e le spalle dell'infortunato con cuscini o indumenti arrotolati in modo che la testa sia a 25 cm più in alto dei piedi. Se il paziente comincia però a respirare con difficoltà, sdraialo con la testa più bassa dei piedi.
  • Non muoverlo se sospetti una frattura vertebrale.
  • Coprilo leggermente ma senza farlo sudare, bisogna conservare il calore del corpo. Togli o allarga gli indumenti aderenti.
  • In caso di incoscienza, sistemalo in posizione laterale di sicurezza con la testa appoggiata di lato su un cuscino per facilitare la fuoriuscita dalla bocca di liquidi e secrezioni.
Copyright © 2017 - Croce Rossa Italiana - Comitato di Orte - Via del Campo Sportivo nr. 23 - 01028 - Orte (VT) - Tel. 0761.490145 - P.I. e C.F. 02133560561